dicembre 4, 2015 Domestico Nessun commento

Dal porta a porta ai call center, al giorno d’oggi riceviamo tutti i giorni offerte “sensazionali” per nuovi contratti di energia elettrica e gas.

L’addetto vendita, spesso non competente del campo, sostiene il prodotto proposto avanzando tesi che risultano il più delle volte false ed infondate, incurante della veridicità del suo discorso con il fine ultimo di chiudere il contratto.

Le ultime segnalazioni pervenute ci raccontano di agenti che annunciano la fine del mercato tutelato dell’energia elettrica per i domestici a inizio 2016, proponendo un nuovo contratto per accompagnare il passaggio al mercato libero.

Questo passaggio, seppur attualmente in sede di analisi da parte del Senato, non è affatto legato all’anno 2016.

Le tempistiche previste dalle norme attuali garantiscono infatti il servizio di tutela per tutto il 2016 e tutto il 2017!

Quella che quindi viene presentata come un’esigenza impellente dovrà essere invece affrontata (se tutto va bene) pochi mesi prima del 2018.

Quasi sempre ci sentiamo sente dire che “paghiamo cara l’energia” ma basterà chiedere all’interlocutore come hanno avuto i nostri prezzi e seguiranno una serie di risposte confuse e svianti: non possono infatti conoscere né i nostri prezzi né i nostri consumi se non li forniamo direttamente noi.

Con questo articolo RiL saving spera di mettere in guardia i lettori, in modo che possano ascoltare le diverse proposte con la giusta criticità e con la premura di informarsi accuratamente prima di dare credito ad agenti spesso senza scrupoli che si affacciano al mondo dell’energia, ad oggi molto dinamico e di difficile comprensione.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sul mondo delle forniture energetiche!

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Scritto da admin