Gli obbiettivi aziendali per garantire un futuro sostenibile

“Lo sviluppo sostenibile è uno sviluppo che soddisfa i bisogni del presente senza compromettere la possibilità delle generazioni future di soddisfare i propri bisogni”
(Commissione Brundtland *)

Sempre più frequentemente si sente parlare di Green Management, Green Economy e di eco-sostenibilità’, oggi questi modelli di sviluppo sono indispensabili per le aziende che intendono posizionarsi sul mercato attuale sempre più competitivo ed efficiente.
Si parla di produzione e ambiente, economia ed ecologia fin dalla prima rivoluzione industriale, ma il termine Green Economy viene coniato molto più recentemente. La definizione Green Economy trova infatti la sua nascita nei primi anni del nuovo millennio, quando i principali economisti iniziarono a valutare quanto fosse negativo l’impatto dei cambiamenti climatici sull’economia mondiale e quali effetti potessero produrre nel breve e nel lungo termine.
Oggi con il termine Green Economy si identifica un modello di produzione e di sviluppo orientato alla sostenibilità ambientale, il cui obbiettivo è: produrre energie rinnovabili, utilizzare tecnologie e strumenti in grado di ridurre al massimo il consumo energetico, l’inquinamento ed il riscaldamento del nostro Pianeta.
Negli ultimi anni si è messo in evidenza il fatto che la Green Economy, come modello di economia di mercato, sia in grado di garantire e soddisfare le esigenze delle produzioni industriali, senza trascurare l’importanza di ridurre gli impatti ambienti e sociali durante tutti i cicli produttivi.

I vantaggi che le aziende possono trarre dall’attuazione di modelli Green si possono riassumere in:

green management

Competitivita’: nel mercato attuale il ruolo della Green Economy è sempre più presente, questo dato è confermato dall’aumento delle aziende Green nei mercati esteri. Inoltre l’attuazione di pratiche Green e sostenibili permettono alle aziende di aumentare l’efficienza dei vari sistemi produttivi, ridurre gli sprechi razionalizzando le risorse al massimo con un effetto di riduzione dei costi di produzione aziendale.
Reputazione: oggi giorno i consumatori finali, sempre più attenti alle questioni ecologiche ed ambientali, sono in continua crescita. In particolari settori (ad esempio l’alimentare) il consumatore pretende più consapevolezza etica dalle aziende a cui si rivolge per i propri acquisti ed orienta l’acquisto ad aziende che dimostrano di applicare questi modelli.
Valori Sociali: le aziende Green creano posti di lavoro ed occupazione. I dati dimostrano che sono in crescita le assunzioni nei settori Green dell’economia. Oltre a creare occupazione, le aziende Green, il cui interesse è legato principalmente all’ambiente e di conseguenza anche alla salute e alla sicurezza dei proprio lavoratori, sono in grado, attraverso le proprie attitudini di garantire la fidelizzazione e la motivazione dei propri lavoratori generando benessere.
• Incentivi economici: sono sempre più numerosi gli incentivi economici per far sì che le aziende scelgano di modernizzare i propri sistemi operativi e renderli eco sostenibili, premiando l’avvio di modelli di sviluppo Green piuttosto di altri.

Gestire processi aziendali Green permette alle aziende;

  • Un miglioramento della propria immagine
  • Ottimizzare i propri processi produttivi 
  • Ridurre al massimo i costi.

 

Il Green Management deve aiutare l’intera organizzazione ad identificare le opportunità, a saper affrontare i possibili rischi collegati ai temi Green ed alla sostenibilità, con l’obbiettivo di trasformarne la gestione in un vantaggio.
Gli strumenti di Green Management che un azienda può mettere in atto per poter iniziare a considerarsi Green, si possono distinguere in tre aree:
Modifiche in ottica di sostenibilità delle proprie fasi produttive
 – Produrre nuovi prodotti sostenibili o modificare i prodotti esistenti in modo da poterne migliorare la performance ambientali
 – Implementare sistemi di gestione ambientali o di responsabilità sociale, nonché’ attività di management che vadano a influire sulle attività complessive dell’azienda.
Solo attraverso un percorso strutturato dall’action plan al monitoraggio, con vision alla sostenibilità possiamo dire che l’azienda può crescere naturalmente in ottica Green.
Concludiamo dicendo che se vogliamo garantirci e garantire alle prossime generazioni un futuro sostenibile è indispensabile agire. L’essere Green non può esser una moda, ma deve essere una condizione indispensabile che riconduca alla dimensione etica aziendale.

Fonte: Anna Pasotti – Sales&Manager ASKonsulting

**Il rapporto Brundtland è un documento rilasciato nel 1987 dalla Commissione mondiale sull’ambiente e lo sviluppo in cui, per la prima volta, venne introdotto il concetto di sviluppo sostenibile

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Scritto da admin