A breve, sarà possibile presentare al GSE (Gestore dei Servizi Energetici) la richiesta di qualifica di SISTEMA EFFICIENTE DI UTENZA (SEU) o SISTEMA ESISTENTE EQUIVALENTE AD UN SISTEMA EFFICIENTE DI UTENZA (SEESEU) per i sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) entrati in esercizio entro il 31/12/2014, secondo le modalità previste all’art.24, punto 24.4, dell’Allegato A della Delibera 578/2013/R/eel “Testo integrato dei sistemi semplici di produzione e consumo (TISSPC)”.

A decorrere dal 1° gennaio 2015, infatti, tutti gli impianti di produzione di energia elettrica vedranno applicati i corrispettivi a copertura degli oneri generali di sistema (componenti A, UC ed MTC presenti in bolletta, limitatamente alle parti variabili), all’energia elettrica complessivamente consumata dal sistema, ovvero anche all’energia elettrica prodotta ed autoconsumata (non immessa in rete) che finora era esclusa dalla tassazione.

Tale disposizione, come previsto dall’art.25-bis della suddetta Legge, non si applica agli impianti a fonti rinnovabili operanti in regime di Scambio sul Posto di potenza non superiore a 20 kW, per i quali i corrispettivi a copertura degli oneri generali di sistema (limitatamente alle parti variabili) continuano ad applicarsi esclusivamente all’energia elettrica prelevata dalla rete.

Il conseguimento della qualifica SEU/SEESEU (tipologia A, B o C) comporta condizioni tariffarie agevolate sull’energia elettrica autoconsumata (ovvero prodotta e consumata all’interno del Sistema), a seconda della categoria di Sistema riconosciuto.

Si precisa che i benefici tariffari derivanti dalla qualifica SEU/SEESEU sono cumulabili con quelli derivanti dal meccanismo di ritiro amministrato dell’energia elettrica (Ritiro Dedicato) e dello Scambio sul posto e con i meccanismi di incentivazione dell’energia elettrica e dell’efficienza energetica (laddove applicabili).

Per i SSPC (sistemi semplici di produzione e consumo che includono SEU e SEESEU)  entrati in esercizio in data antecedente al 1° gennaio 2014 che usufruivano del servizio di Scambio sul Posto alla medesima data, non è necessario presentare alcuna richiesta di qualifica; il GSE infatti procederà automaticamente a classificare tali sistemi come SEESEU.

Per poter usufruire dei benefici spettanti ai SEU e ai SEESEU, i clienti finali e i produttori che fanno parte di un SSPC, devono presentare al GSE, direttamente o tramite un Soggetto Referente, una richiesta di qualifica, secondo modalità e tempistiche dettate dalle regole applicative presenti nel portale del GSE stesso.

Si evidenzia che sono in corso da parte degli enti competenti (GSE e AEEGSI) integrazioni alla presente normativa e che attualmente il Portale del GSE titolato ad accettare le richieste di qualifica su menzionate, non è ancora stato attivato.

Se siete interessati potete contattarci per ricevere le informazioni necessarie per valutare la vostra situazione.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Scritto da admin