ottobre 12, 2018 Partite IVA Nessun commento

La sostenibilità è un tema che interessa sempre più le aziende a livello mondiale, infatti le politiche ambientali e il mondo economico sono in stretta correlazione l’uno con l’altro.
I cambiamenti sociali, ambientali ed economici richiedono a tutte le aziende di cambiare mentalità e farsi portatori di questi nuovi valori, in caso contrario sarà impossibile stare al passo con i tempi e sopravvivere.
Si tratta di temi che toccano tutte le aziende, di qualsiasi dimensione, settore e nazionalità, in quanto è in gioco la sopravvivenza del nostro intero pianeta.
Le politiche economiche e ambientali incidono pesantemente sulla produttività delle singole aziende, per questo motivo l’economia circolare assume un’importanza fondamentale. La logica non è più quella dell’economicità ma, piuttosto, quella della sostenibilità.
Le nuove tecnologie facilitano il passaggio a questa nuova tipologia di cultura organizzativa, pensiamo alla domotica e la robotica, nella direzione di una produzione e consumo sempre più responsabili. E’ inoltre importante che si attivino dei processi informativi e comunicativi che consentano la diffusione di questa nuova cultura aziendale: l’informazione deve essere rigorosa e fondata scientificamente, basandosi sui progressi e sulle nuove scoperte scientifiche riconosciute; la comunicazione deve avvenire tramite l’attivazione dei bilanci di sostenibilità, effettuati con criteri e regole serie, non soltanto come obblighi o strategie di marketing.
L’Italia ha dei grandi punti di forza in campo ambientale, in quanto si posiziona nei primi posti tra i produttori di energia rinnovabile a livello mondiale. Studi dimostrano che circa il 40% dell’energia elettrica italiana è prodotta da fonti rinnovabili; inoltre l’Italia è all’avanguardia a livello internazionale in campo di bonifiche e depurazioni, oltre che nel settore dell’ecodesign.
Questi buoni risultati raggiunti dal Paese italiano sono dovuti anche alle numerose agevolazioni previste per le aziende, tra cui si ricordano:

  •  Agevolazioni del 25% per la ricerca di prodotti ambientali di ecodesign;
  •  Super ammortamento del 250% per tutti i macchinari che favoriscono una produzione sostenibile;
  •  Strumenti compresi del programma Industria 4.0.

 
La sostenibilità rappresenta oggi uno dei principali indicatori valutati dagli investitori e dai consumatori stessi; sempre più gli investimenti vengono fatti su aziende “100% green”, sempre più i consumatori acquistano prodotti e servizi “100% green”.
Il tema della sostenibilità assume oggi maggior importanza, anche se la strada da percorrere è ancora molta e ci sono molteplici miglioramenti che è necessario apportare a livello di produzione e consumo.
La sostenibilità diventa una questione etica e morale, non soltanto economica.
Si tratta di una vera e propria trasformazione della mentalità aziendale e personale, che può essere facilitata se vissuta non tanto come una necessità economica, quanto come una necessità di sopravvivenza: l’inquinamento e l’eccessivo consumo, se non gestito in maniera ponderata, porterà all’auto-distruzione del pianeta e quindi del genere umano.
E’ necessario effettuare questo passo, questa svolta verso l’economia circolare per salvaguardare le proprie aziende, la propria vita e quella delle generazioni future.

Fonte: Anna Pasotti Sales&Marketing Manager, ASkonsulting – PARTNER RiL saving

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Scritto da admin