Con l’adozione dei decreti attuativi e i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate (come specificato nella NEWS pubblicata il 22 giugno 2020), le detrazioni fiscali del 110% sono pienamente operative. Anche l’opzione per la cessione della detrazione o per lo sconto in fattura è stata regolata da apposito provvedimento.

Il MISE (Ministero delle Sviluppo Economico) ha adottato i decreti attuativi per gli interventi rientranti nell’eco bonus al 110% e nel sisma bonus definendo sia i requisiti tecnici (in particolare quali interventi rientrano nell’agevolazione) sia la modulistica necessaria per l’espletamento della pratica.

Le principali novità introdotte all’interno dei decreti sono le seguenti:

  • possono accedere agli interventi il condominio oppure le unità immobiliari all’interno di immobili plurifamiliari purché abbiano un accesso dalla strada indipendente ed esclusivo (questo esclude molti casi);
  • sono stati definiti dei massimali di costo oltre i quali le spese restano a carico del cliente finale;
  • se sono già stati effettuati negli ultimi dieci anni degli interventi di efficientamento, il loro costo dovrà essere considerato ai fini del superbonus e verrà detratto dalla somma detraibile.

Inoltre, in relazione alla cessione della detrazione, il mondo bancario, sulla base delle indicazioni contenute nei decreti attuativi, sta facendo delle proposte interessanti sul ritiro del credito prevedendo un costo a carico del cliente finale molto limitato.

Ricordiamo che è fondamentale avere un’indicazione tecnico/economica dell’intervento al fine di raggiungere i requisiti minimi necessari per accedere all’Ecobonus assicurandosi di scegliere un fornitore serio per l’esecuzione dei lavori, anche perché alla fine il soggetto su cui si rivale lo stato in caso di accertamenti, è il cliente finale.

Per ulteriori chiarimenti e delucidazioni potete contattarci ai seguenti recapiti:

commerciale@rilsaving.it  

zanoletti@rilsaving.it

Scritto da admin