Settembre 18, 2020 Partite IVA, Varie Nessun commento

Con il Decreto milleproroghe è stato approvato l’emendamento che fissa al 1°gennaio 2021 il termine del regime di maggior tutela.

La fine del mercato tutelato interesserà le piccole imprese connesse in bassa tensione (con numero di dipendenti tra 10 e 50 e un fatturato annuo tra 2 e 50 milioni).

Mentre per le microimprese (meno di 10 dipendenti, fatturato annuo sotto i 2 milioni e potenza impegnata contrattualmente fino a 15 kW) e per i clienti domestici, il termine resta fissato al 1° gennaio 2022.

Con la fine della tutela non si perderà la continuità della fornitura ma cambieranno le condizioni economiche e la struttura del mercato.

L’ARERA non ha ancora definito in maniera completa come verranno gestite quelle utenze che, obbligate a passare al mercato libero, non si saranno mosse in autonomia prima della scadenza.

È importante quindi non farsi cogliere alla sprovvista, raccogliendo informazioni, o scegliere dei consulenti che monitorando costantemente il mercato energetico sappiano mostrarti le offerte più adatte alla tua attività.

Scritto da admin